Aumentare il fatturato ! Domanda ricorrente

Essendo una società di consulenti, spesso veniamo contattati da piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, che ci pongono la fatidica domanda: come possiamo aumentare il fatturato ? Solitamente hanno un negozio fisico, che ha passato delle crisi per le note vicende legate alla pandemia. A malapena hanno un Sito web, i social esistono, ma non sono gestiti, non sono aggiornati. La loro presenza online è quasi nulla. Ebbene, a questo punto cerchiamo di convincerli che “chi non comunica non esiste”, per cui studiamo una via semplice per loro. Non parliamo di offline, ma di quella economicamente più conveniente della Digital Strategy.
Il mondo è cambiato, cari imprenditori. Oggi i clienti hanno modificato le loro abitudini di acquisto. Ammesso che vogliano finalizzare l’acquisto in negozio, prima verificano sul web prodotti, prezzi, caratteristiche. Confrontano, studiano e poi acquistano sia online che presso il punto vendita. Pertanto bisogna capire quali sono i mezzi più idonei per catturare qualcuno di questi prospects.

Il Digital è il futuro

L’imprenditore deve percorrere la via del cambiamento digitale, deve capire meglio i fenomeni di massima, quali sono i trend, dove va il mercato. Insomma deve innovare, ma soprattutto rinnovarsi. In questa nuova dimensione è nostro dovere evidenziare che non esiste una unica via da percorrere, ma occorre testare. Testare non vuol dire buttare i soldi dalla finestra, ma verificare quale attività di marketing e comunicazione appare più adatta al prodotto. Vi sono differenti livelli di maturità di una azienda, per cui va trovata la modalità migliore per “aumentare il fatturato”.

I Social Media

Per un imprenditore che non ha ancora un grado di appeal significativo sul mercato, la prima fase è quella di aumentare l’awareness. Cioè far conoscere l’azienda e il prodotto al grande pubblico del web. La formula migliore ed economicamente vantaggiosa è quella di utilizzare i social. Facebook ed Instagram sono i più utilizzati. Sponsorizzare queste pagine o qualche post a tema è l’azione migliore nel rapporto costi/benefici. A seguito di questa fase di “conoscenza” possiamo anche permetterci di investire un budget sul prodotto e sulla capacità di convertire in vendite. Utilizzeremo sempre i social, proponendo al cliente un form di contatto per avere informazioni oppure lo indirizzeremo al sito web per illustrare la gamma di prodotti. Questa fase aumenterà il grado di interesse del cliente al prodotto dell’azienda e faciliterà la fase di conversione vera e propria. In questo caso possiamo aggiungere alle nostre campagne social qualche campagna Google ads per essere presenti in modo significativo sul web.

Strategia ADS

Questa strategia permetterà di posizionarsi tra i primi risultati nei motori di ricerca e soddisfare soprattutto il search intent di acquisto. L’utente finale, che ha un approccio informativo sul web, sarà attirato da chi si posiziona nei primi risultati su Google. Diversificando la strategia di digital marketing investendo in pubblicità a pagamento, permetterà di essere presente tra i risultati sponsorizzati, idealmente tra le migliori posizioni. Queste ultime rispondono soprattutto al bisogno di acquisto, quindi è importante investire in attività SEM per generare traffico qualificato al proprio sito web e applicare tecniche di inbound marketing. Ora, abbiamo dato qualche indicazione sulle attività da svolgere per un imprenditore che vuole veicolare la propria attività anche sul WEB e aumentare il fatturato. Non abbiamo parlato di Strategia SEO o di e-commerce per non entrare troppo nel tecnico o per non anticipare i tempi.

Concludendo, Parry & Associati

Comunque, l’obiettivo principale di qualsiasi imprenditore è ottenere risultati in termini di business e le strategie di web marketing sono quelle più indicate alla realizzazione di questo bisogno.
Noi di Parry & Associati siamo a disposizione per una chiacchierata preliminare per aiutarvi ad individuare la migliore soluzione. Contattateci al numero 039/2305245.